Home 2014 L'Ecuador vince il Trofeo della Pace
L'Ecuador vince il Trofeo della Pace PDF Stampa E-mail

Grande festa finale alla giornata conclusiva di questa nona edizione del torneo interetnico, iniziamo dai risultati sportivi: l'Ecuador ha vinto il Trofeo della Pace 2014 battendo la UPF con il risultato di 3 a 1, ma anche se il punteggio è netto la partita è stata molto combattata e incerta fino alla fine, davvero all'altezza di una finalissima, con belle azioni in velocità da parte di tutte e due le squadre, che si sono espresse al massimo, sia come valori agonistici, elevati da entrambe le parti, che tecnici, dove i giocatori dell'Ecuador hanno dimostrato tutte le loro qualità.

Nei primi minuti la UPF si era fatta notare per azioni penetranti in area, che però non avevano portato al gol, negato da due belle parete del portiere e da un palo preso in pieno, poi man mano l'Ecuador ha preso in mano la partita e si è portata sul 2 a 0, però i giovani italiani della UPF non si sono arresi e hanno segnato un bel gol, ma negli ultimi minuti è stata ancora l'Ecuador ad andare più volte vicino al gol, fino a chiudere la partita con la rete del 3 a 1. Dopo tante vittorie di squadre africane, è la prima volta di una compagine del sudamerica, onore all'Ecuador, che in effetti ha vinto tutte le partite disputate durante il torneo.

Nella finale per il terzo posto vittoria netta della squadra mista chiamata SudAmerica, che ha sconfitto il CMR 50, i giovanissimi del Centro Mamma Rita, per 3 a 0. Mentre nella finale per il quinto posto l'altra squadra mista, chiamata All Stars, ha battutto il Tibet per 11 a 4. Avremo modo di commentare questa giornata conclusiva, intanto ci premeva dare il giusto spazio ai risultati finali e rendere merito ai vincitori, di cui pubblichiamo la foto della squadra, insieme agli esponenti del Comune di Monza, l'Assessore Rosario Montalbano al centro e il Delegato allo Sport Silvano Appiani a lato. Molto applaudito dal pubblico il testimonial di questa edizione, l'ex giocatore Astutillo Malgioglio, già campione d'Italia con l'inter ma campione anche nella vita di tutti i giorni, per il suo notevole impegno nel sociale.

Per terminare un ringraziamento speciale alla Società Fiammamonza che ci ha concesso lo stadio Sada e alla UISP, l'Unione Italiana Sport per Tutti, per la condivisone fin dall'inizio del torneo. Bravissima la terna arbitrale composta da Alberto, Osvaldo e Piero, naturalmente del settore arbitrale UISP.

IMG_1746_2