Home comunicati Non solo sport: a Monza il Trofeo della Pace è integrazione (da MBnews)
Non solo sport: a Monza il Trofeo della Pace è integrazione (da MBnews) PDF Stampa E-mail

Domenica 24 giugno torna allo stadio Sada di Monza il Trofeo della Pace, torneo di calcio interetnicoco. Alla giornata, organizzata dalla UPF Monza Brianza, parteciperanno calciatori residenti delle più disparate nazionalità e provenienze, testimoni dell’etica dello sport e della voglia di fare del calcio un incontro solidale.

Questa tredicesima edizione, proposta in collaborazione con la UISP brianzola, l’Unione Italiana Sport per Tutti, e con il patrocinio del CONI Lombardia, del Comune di Monza e di altri Comuni del territorio, sarà quindi un mix tra sport, educazione ed integrazione.

Quest’anno il Trofeo della Pace coinvolgerà oltre 150giovani e a settembre ci sarà l’appuntamento con il torneo interetnico di pallavolo femminile.

Testimonial del torneo di calcio a 7 maschile è Paolo Monelli, ex giocatore che, dopo aver esordito con la maglia del Monza in serie B vantando 150 presenze, ha continuato in serie A con la Fiorentina. Monelli sarà presente alle finali e premierà i giocatori insieme ad Andrea Arbizzoni, Assessore allo Sport del Comune di Monza.

Parteciperanno inoltre anche gli studenti delle scuole superiori, per ampliare la valenza educativa di quest’incontro sportivo, e diverse squadre formate da giovani richiedenti asilo di varie nazionalità. In campo scenderanno anche i ragazzi del CMR 50, il Centro Mamma Rita, vincitori della scorsa edizione, i giovani della UPF Sport for Peace e un team del CPIA, il Centro Provinciale Istruzione Adulti di Monza Brianza.

PROGRAMMA: In mattinata si terranno le partite di qualificazione, mentre nel pomeriggio si terranno le finali e le premiazioni con coppe, medaglie e gadget per tutti. L’entrata allo stadio Sada, concesso dalla Società Sportiva Juvenilia Fiammamonza, è libera e gratuita.

Non solo sport: a Monza il Trofeo della pace è integrazione