Domenica 24 maggio: un giorno speciale Stampa

Siamo arrivati alla giornata conclusiva di questa edizione del torneo interetnico, che si terrà domenica 24 maggio e che ha visto la partecipazione di 16 squadre, tre italiane e le altre in rappresentanza di molte nazionalità diverse, con circa 200 giocatori che hanno dato vita a partite sempre vivaci e agonisticamente molto combattute, con incontri che non di rado ci sono sembrati anche tecnicamente validi.

Forse è presto per  tracciare un bilancio del trofeo 2009, soprattutto in merito ad obiettivi ambiziosi, come favorire l'amicizia, la conoscenza dell'altro e l'integrazione, nel pieno rispetto reciproco, tra cittadini di varie nazionalità residenti su uno stesso territorio.

In ogni caso molti episodi, durante lo svolgimento del torneo, ci hanno fatto capire di essere sulla strada giusta, lo "spirito fondante" del Trofeo della Pace, con la sua etica e moralità, si diffonde ogni anno di più e i giocatori partecipanti dimostrano che attraverso di esso possono esprimere non solo la grande passione per il calcio e la voglia di divertirsi ma anche valori importanti e altamente significativi, fino ad arrivare alla condivisione di un ideale di Pace che è davvero universale.

Torneremo ancora su questi argomenti, pur rendendoci conto del rischio di essere retorici, e siamo naturalmente aperti al contributo che altri vorranno dare in merito, intanto invitiamo tutti gli appassionati a vivere insieme ai giocatori  la giornata conclusiva di domenica 24 maggio, che prevede il seguente programma presso il Centro Sportivo Ambrosini, in via Solferino 32 a Monza.

Alle ore 16:00 scenderanno in campo la Costa d'Avorio e il Marocco per contendersi il terzo posto, mentre alle 17:00 le 2 squadre egiziane giocheranno la finalissima. Alle 18:15 ci saranno le premiazioni con coppe alle squadre e medaglie e gadget per tutti i giocatori che hanno dato vita al Trofeo della Pace 2009 ed a seguire, sempre presso la struttura del Centro Ambrosini, il rinfresco finale con pizza e dolci.

Quindi per la terza volta consecutiva il titolo andrà ad una squadra egiziana, vedremo se si confermeranno i campioni in carica dell'Egitto Nord Africa oppure vincerà l'Egitto 1, che già aveva conquistato il titolo nel 2007, mentre nel 2006 aveva vinto l'Italia Diritti Umani.

Comunque la Costa d'Avorio e il Marocco hanno reso molto incerte le semifinali, perse davvero con onore contro gli squadroni egiziani, in particolare i marocchini hanno subito un rigore, peraltro ineccepibile, nei minuti finali, sul risultato di 4 a 4 e proprio quando sembrava potessero vincere, mentre gli ivoriani hanno ceduto nettamente solo nel finale di gara.

Aspettandoci dunque due belle partite, auguriamo la vittoria a tutti e poi che vinca pure il migliore!