Calcio per la pace Stampa

Domenica 19 giugno, presso il Centro Sportivo Ambrosini a Monza, si è tenuta la giornata conclusiva del Trofeo della Pace. Favoriti da un bel sole, dopo le piogge dei giorni precedenti, si sono giocate le due finali precedute da un'inedito triangolare, organizzato per dare un'ulteriore possibilità di giocare ad alcune delle squadre meno forti di questa sesta edizione del torneo interetnico di calcio a 7. Come organizzatori, abbiamo consigliato ai calciatori di pensare che non stavano giocando solo per divertirsi e magari vincere ma anche per uno scopo più alto e nobile: contribuire a costruire la pace mondiale. Nei prossimi giorni avremo modo di approfondire queste tematiche, tornate a visitare il sito, tra l'altro a breve verranno inserite nell'apposita sezione "foto" le immagini relative alla giornata conclusiva.

Il lungo pomeriggio sportivo è iniziato appunto con il triangolare vinto, udite udite, dal … Tibet! Gli amici tibetani hanno prima battuto per 4 a 2 i giovanissimi dell'Istituto CTP Confalonieri e poi pareggiato 1 a 1 con il Bangladesh, che a sua volta aveva vinto con il CTP solo per uno a zero e quindi, per la migliore differenza reti, la squadra tibetana, supportata da un caloroso tifo di molti esponenti della loro comunità, si è aggiudicata questo mini torneo. A seguire sono scese in campo le formazioni di African Football ed Egitto 1 a contendersi il terzo posto, vinto dagli egiziani con il risultato di 4 a 2, dopo una partita molto ben giocata da entrambi i team.

E così, in una calorosa e piacevole atmosfera di festa e con un pubblico numeroso, si è giunti alla finalissima tra l'Italia Diritti Umani e il Marocco. Senza tema di smentita, questa è stata la partita più bella ed avvincente tra tutte quelle giocate quest'anno, entrambe le formazioni hanno dato il meglio, con spettacolari azioni in velocità, mettendo in mostra un'abilità calcistica abbinata ad un correttezza inusuali sui campi di calcio: complimenti ad entrambe le contendenti, che hanno dato vita a una partita che valeva la pena di vedere, scatenando l'entusiasmo di tutti i presenti, che al termine hanno a lungo applaudito i giocatori. Il punteggio finale, dopo una continua alternanza, è stato di 4 a 3 a favore del Marocco, che per la prima volta si è aggiudicato il Trofeo della Pace e si merita le foto di copertina.

La giornata si è conclusa con la festa delle premiazioni, con medaglie, coppe e gadget a tutti i calciatori partecipanti, seguita da un semplice ma apprezzato rinfresco con pizza e dolci. Nel concludere queste prime note di resoconto, ci teniamo a ringraziare vivamente la UISP, l'Unione Italiana Sport per Tutti, sezione di Monza Brianza, per l'appoggio e la collaborazione a questa edizione del torneo e alla loro terna arbitrale, composta dal responsabile Alberto Saronni e da due colleghi della sede brianzola, che hanno arbitrato con abilità, competenza e passione tutte le partite di oggi.

il_marocco

Karim_2